1915-2015: i 100 anni della teoria della relatività

Albert_Einstein_1947Lunedì 16 novembre dalle 17,30 alle 19
Associazione Cultura e Sviluppo
piazza De Andrè 76, Alessandria
La partecipazione è libera e gratuita

Tutti sanno che la relatività ristretta e generale sono opere indiscusse del grande genio di Albert Einstein, e quest’anno ricorre il centenario dalla pubblicazione dell’articolo sulla relatività generale, una pietra miliare della scienza moderna e del pensiero umano dell’ultimo secolo. Che cosa ne sappiamo di questo successo della scienza?

Quali sono stati i presupposti che hanno portato lo scienziato tedesco a formulare questa nuova teoria? Quali sono i principi sui quali si basa e quali sono i risultati più importanti che si sono conseguiti a partire da essa? Oggigiorno, qual è il ruolo della teoria della relatività generale nella scienza moderna? E nei viaggi spaziali, nella fisica degli acceleratori, nella fisica dello stato solido, nel vita di tutti i giorni?

Proviamo a tracciare un collegamento tra la realtà scientifica del 1915 e quella del 2015, dal punto di vista della fisica teorica e delle prospettive della ricerca attuale. L’incontro sarà alla portata di tutti i curiosi, degli studenti, degli interessati e di chi ha piacere di porre domande: l’obiettivo è quello di dare un’idea della profondità della rivoluzione scientifica operata da Einstein.

Pietro Antonio Grassi, relatore dell’incontro, si è laureato in Fisica a Genova. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica all’università statale di Milano e poi ha trascorso 2 anni al Max-Planck Institut a Monaco di Baviera, 2 anni alla New York University (Usa), 3 anni alla Stony Brook University, C.N. Yang Institute (Usa) e infine al Cern di Ginevra. Adesso è ricercatore e professore all’università del Piemonte Orientale dove insegna Fisica e Matematica; la sua attività di ricerca parte dalla fisica delle particelle elementari fino alla teoria delle stringhe.